I CANTIERI OCCUPAZIONALI?

I cantieri occupazionali sono lo strumento attraverso il quale l’Amministrazione Comunale di Selargius va incontro alle esigenze delle fasce più deboli della società, rispondendo all’esigenza della popolazione di trovare uno sbocco lavorativo, consentendo l’assunzione di manodopera locale e fornendo sostegno in un periodo di crisi nel mondo del lavoro. 

I cantieri costituiscono progetti speciali finalizzati all’attuazione di competenze e di politiche regionali. Essi non hanno carattere permanente, i Comuni se ne avvalgono per la realizzazione, il riattamento, la manutenzione e la gestione di opere o attività di interesse pubblico locale o di pubblica utilità.

I cantieri costituiscono inoltre un’azione positiva di inserimento nel contesto del mondo del lavoro, con l’impegno in attività che, da un lato preservano il patrimonio di competenze professionali e, dall’altro, contribuiscono ad un accrescimento delle conoscenze del lavoratore. Scopo del progetto è quello di favorire una proficua collaborazione tra l’ente e il cittadino che, grazie a questa formula, ha l’opportunità di dimostrare le proprie capacità, mettendole a beneficio di se stesso e della comunità.

Tali progetti, che vengono attuati con l’utilizzo di graduatorie, possono essere attuabili anche tramite convenzione con imprese, preferibilmente Cooperative Sociali di tipo B, consentono ai Comuni di fronteggiare l’emergenza sociale ed attuare interventi urgenti anticrisi, per fornire un’opportunità lavorativa ai tanti disoccupati ed inoccupati del territorio.

I progetti sono rivolti ai disoccupati ed agli inoccupati residenti nel comune di Selargius e, in subordine a coloro che vi sono domiciliati. 

I disoccupati, infatti, saranno scelti in via principale tra quelli con residenza nel Comune e, ai fini del reclutamento, non dovranno beneficiare di ammortizzatori sociali, quali ad es.: indennità di disoccupazione, mobilità o altre sovvenzioni pubbliche. È data priorità all’impiego di soggetti espulsi dal mercato del lavoro negli ultimi due anni, di disoccupati di lungo periodo e di donne.

Le Amministrazioni predispongono progetti preliminari in base ai quali vengono stabilite le attività da svolgere e viene quantificato il numero di lavoratori da assumere nel cantiere (o nei cantieri) in base alle risorse finanziarie disponibili.

I progetti vengono approvati con Deliberazione di Giunta Comunale e, una volta esecutivi, si procede all’avvio dell’iter amministrativo per l’attivazione di cantieri.

Le Amministrazioni si avvalgono della collaborazione con l’ASPAL (Agenzia Sarda per le politiche attive del lavoro) che, a seguito di stipula di apposita convenzione con il Comune, fornisce assistenza tramite i Centri per l’Impiego, i quali hanno il compito di stilare le graduatorie degli aventi diritto.

Viene successivamente attivata la “Chiamata”, ovvero la richiesta di graduatoria all’ASPAL, la quale predispone e pubblica un avviso per la presentazione delle candidature completo delle date di decorrenza e scadenza del termine per la presentazione delle domande stesse, cui segue la stesura di apposita graduatoria.  

Tale graduatoria viene elaborata dando la priorità ai residenti nel comune (i quali non devono beneficiare di indennità o sovvenzioni pubbliche) e tenendo conto di 3 fattori:

  1. Reddito;
  2. Famiglia a carico;
  3. Durata della disoccupazione.

A seguito dell’approvazione della graduatoria, viene verificata l’idoneità/inidoneità dei lavoratori sottoposti a selezione e vengono effettuati gli adempimenti volti all’assunzione degli aventi diritto.

Al termine del periodo di lavoro nel cantiere (variabile a seconda delle mansioni), il beneficiario potrà usufruire dell’assegno di indennità NASPI.

Gli interessati all’assunzione nei cantieri dovranno presentare apposita domanda secondo le modalità e i tempi indicati nell’Avviso pubblico, utilizzando il modello predisposto dal Centro per l’Impiego competente per territorio ed allegato all’Avviso stesso.

Le domande di partecipazione possono essere presentate utilizzando una delle seguenti forme di consegna: 

  • A. tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo indicato nell’Avviso. Per essere dichiarata ammissibile la domanda e gli allegati alla stessa dovranno:
    • essere trasmessi esclusivamente dalla casella di posta elettronica certificata del lavoratore interessato;
    • la domanda e gli allegati dovranno essere inviati esclusivamente in formato pdf;
  • B. consegna a mano presso gli uffici del Centro per l’Impiego territorialmente compente. La consegna può essere fatta direttamente dall’interessato (che dovrà esibire un documento di identità in corso di validità) o da persona dallo stesso delegata (la delega deve essere corredata della copia di un documento di identità del delegato e del delegante in corso di validità). In caso di consegna diretta il Centro per l’Impiego, contestualmente alla ricezione, provvederà a fornire prova dell’avvenuta consegna al candidato o al suo delegato, mediante apposizione di timbro datario in ingresso e firma del funzionario o operatore che la riceve su copia della prima pagina della domanda di ammissione. 
Sportello Cantieri Occupazionali Selargius

Lunedì, Mercoledì, Giovedì dalle 11:00 alle 13:30, Martedì dalle 15:30 alle 17:00, Venerdì chiuso.
Telefono 070/859.2212 – 800.857.801 // Facebook: CantieriOccupazionaliSelargius
www.cantieriselargius.it // cantieri@comune.selargius.ca.it